È stato pubblicato il bando di concorso per borse di studio dell’anno accademico 2020-2021

È stato pubblicato il bando di concorso per borse di studio dell’anno accademico 2020-2021

L’Istituto italiano per gli studi storici bandisce il concorso alle seguenti borse di studio annuali per giovani laureati e dottori di ricerca in discipline storiche, filosofiche e letterarie, per lo svolgimento di ulteriori ricerche:
a) dieci borse dell’importo di € 12.000,00 lordi ciascuna; per i residenti nella Regione Campania l’importo è di € 9.700,00 lordi.
b) una borsa intitolata a «Federico II» offerta dall’Università degli studi di Napoli per laureati nelle università italiane con una tesi di argomento medievistico, dell’importo di € 10.300,00 lordi;
c) una borsa offerta dal Pio Monte della Misericordia, dell’importo di € 10.000,00 lordi, per una ricerca su «Le Sette Opere di Misericordia nei documenti dell’Archivio storico del Pio Monte della Misericordia di Napoli».

1. Requisiti per l’ammissione al concorso. 

Possono concorrere al presente bando coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:–  età inferiore a 32 anni alla data di scadenza del 31 luglio 2020 (nati dal 1° agosto 1988);–  laureati e dottori di ricerca che entro la data di scadenza abbiano discusso la tesi di laurea magistrale o di dottorato, in Italia, nei paesi dell’Unione europea o all’estero, in discipline storiche, filosofiche e letterarie, e che vogliano attendere a ulteriori ricerche.
Sono esclusi dal godimento della borsa i candidati che hanno già usufruito di borse di studio presso l’Istituto o che per il periodo a decorrere dal 1° novembre 2020 siano nelle seguenti condizioni: titolari di borse di studio o assegni di ricerca; dottorandi di ricerca con assegno di finanziamento; coloro che svolgono altre attività retribuite incompatibili con gli obblighi previsti dal bando (§ 4).
2. Modalità di presentazione delle domande di partecipazione e relativa documentazione.
La domanda, redatta in lingua italiana, debitamente compilata, firmata e corredata dei documenti richiesti, dovrà pervenire all’indirizzo: “Borse di studio”, Istituto italiano per gli studi storici, via Benedetto Croce, 12 – 80134 Napoli, tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento; oppure al recapito borsedistudio.iiss@pec.it tramite posta elettronica certificata del candidato.
Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 31 luglio 2020 (non farà fede la data del timbro postale di partenza).
Alla domanda di partecipazione (da scaricare dal sito www.iiss.it) dovrà essere allegata la seguente documentazione nell’ordine indicato:
a) Copia del documento di identità;
b) Curriculum studiorum del candidato, con l’indicazione delle competenze linguistiche;
c) Certificato di laurea quadriennale o magistrale, con i voti riportati nei singoli esami, e/o di dottorato; per i candidati stranieri, certificato di un titolo di studio equipollente;
d)  Copia cartacea e su supporto informatico della tesi di laurea o di dottorato, e di altre pubblicazioni (nel numero massimo di 5 con relativo elenco);
e)  Elaborato sintetico (massimo 10 cartelle) della tesi di laurea e/o di dottorato;
f)  Programma di ricerca (massimo 5 cartelle) da cui risultino le finalità, i tempi per portarlo a compimento, i materiali da utilizzare, i luoghi nei quali la ricerca dovrebbe svolgersi;
g)  Lettere di almeno due studiosi sotto la cui guida il candidato lavora o ha lavorato.
Le domande che non soddisfino integralmente le condizioni di cui sopra non verranno prese in considerazione.
3. Commissione giudicatrice.
I concorrenti ritenuti idonei in base ai titoli presentati, che dovranno essere posseduti alla data di scadenza del bando, potranno essere invitati ad un colloquio anche via skype con la Commissione giudicatrice. Le borse verranno assegnate dal Consiglio di Amministrazione, su proposta della Commissione giudicatrice, a suo inappellabile giudizio, in base ai titoli, al programma di ricerca e all’eventuale colloquio.
Gli esiti del concorso saranno pubblicati sul sito dell’Istituto www.iiss.it.
4. Conferimento e svolgimento della borsa di studio.
L’importo della borsa di studio verrà erogato ai vincitori in più rate, per la durata di dodici mesi a partire da novembre 2020. I borsisti saranno tenuti a:
a) svolgere il programma di ricerca presentato e frequentare tutti i corsi, seminari e conferenze organizzati dall’Istituto da novembre 2020 a maggio 2021 (durante il restante periodo della borsa potranno condurre le loro ricerche presso altre sedi);
b) trasmettere una relazione sulle attività di ricerca e di formazione, entro il 30 giugno 2021, ed una relazione finale entro il 31 ottobre 2021;
c) preparare un lavoro scientifico, discusso ed eventualmente proposto per la pubblicazione nelle collane editoriali dell’Istituto.
Il Consiglio di Amministrazione si riserva la facoltà di sospendere l’erogazione dell’assegno di studio e di non rilasciare l’attestato finale della borsa nel caso di gravi inadempienze da parte del borsista.
La borsa potrà essere rinnovata per un ulteriore anno agli allievi più meritevoli.
La documentazione presentata verrà restituita soltanto su richiesta dell’interessato e a sue spese entro il 31 gennaio 2021.
Napoli, 28 maggio 2020
Il Presidente
Prof. Natalino Irti
L’Istituto italiano per gli studi storici, fondato nel 1946 ed eretto in ente morale riconosciuto con D.C.P.S. del 9.1.1947 n° 46, si propone di avviare i giovani che abbiano già compiuto i corsi universitari e che avvertano una vocazione per gli studi storici, all’approfondimento della storia nei suoi rapporti con le scienze filosofiche della logica, dell’etica, del diritto, dell’economia e della politica, della religione e delle arti, le quali sole definiscono e dimostrano quegli umani ideali, fini e valori, dei quali lo storico è chiamato ad intendere e narrare la storia.
A soddisfare tali esigenze, che comportano come punto essenziale e fondamentale la considerazione e lo svolgimento dei problemi della metodologia storica, nei corsi e nei seminari che avranno luogo nell’Istituto, saranno fra l’altro letti e commentati testi classici della storiografia e della filosofia, sì da preparare gli allievi a porre con rigore mentale i termini dei temi che prendono a trattare, e da formare in loro, altresì, la coscienza che l’intelligenza della storia va di pari con la formazione della personalità morale.
Gli allievi potranno usufruire di un posto di studio nella biblioteca che conta oggi 140.000 volumi e avranno accesso alla Biblioteca di Benedetto Croce. Dei lavori scientifici compiuti dai borsisti ed eccezionalmente meritevoli si curerà la stampa negli «Annali» giunti al XXXII° volume o nella collana delle monografie comprendente, finora, 75 volumi.
L’Istituto svolge la sua attività grazie ai contributi di: Compagnia di San Paolo, Dipartimento per le politiche di coesione, Ministero dell’Università e della Ricerca, Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Regione Campania.

Qui le domande frequenti sulla compilazione e l’invio delle domande di partecipazione