Ciclo di seminari “Tecnologie digitali e scienze umane” (gennaio-maggio 2018)

Ciclo di seminari “Tecnologie digitali e scienze umane” (gennaio-maggio 2018)

 

 

Il 12 gennaio 2018 inizia il ciclo di seminari Tecnologie digitali e scienze umane, curati dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli studi di Napoli Federico II (DIETI) e dall’Istituto italiano per gli studi storici.

Il ciclo propone ai borsisti dell’Istituto e ai dottorandi di ricerca del DIETI un dialogo fra studiosi con esperienze diverse e frequentazioni tradizionalmente non ordinarie. La riflessione comune è necessaria alla complessità del nostro tempo e questo dialogo risponde alla esigenza diffusa di confronto multidisciplinare, considerando le trasformazioni cruciali della tecnologia digitale anche in una prospettiva storica, filosofica e giuridica.

Di seguito il programma completo e i materiali forniti dai relatori.

 

Ciclo di seminari

  Tecnologie digitali e scienze umane  

gennaio – maggio 2018

 

Il ciclo di seminari curati dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli studi di Napoli Federico II (DIETI) e dall’Istituto italiano per gli studi storici, propone ai borsisti dell’Istituto e ai dottorandi di ricerca del DIETI, un dialogo fra studiosi con esperienze diverse e frequentazioni tradizionalmente non ordinarie. La riflessione comune è necessaria alla complessità del nostro tempo e questo dialogo risponde alla esigenza diffusa di confronto multidisciplinare, considerando le trasformazioni cruciali della tecnologia digitale anche in una prospettiva storica, filosofica e giuridica.

Alle relazioni tenute da docenti del DIETI e da relatori dell’Istituto, seguirà la discussione con i borsisti e dottorandi.

Le sedi dei seminari sono: Palazzo Filomarino, via Benedetto Croce 12, e la Scuola Politecnica e delle scienze di base, Piazzale Tecchio 80.

 

  • Venerdì 12 gennaio, Palazzo Filomarino, ore 16

Carmela Decaro Bonella (Istituto italiano per gli studi storici)

Giorgio Ventre (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Introduzione e presentazione

Raffaele Bifulco (LUISS Guido Carli – Istituto italiano per gli studi storici)

Giorgio Ventre  (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Internet e Intelligenza artificiale: ordine spontaneo o regolato?

(abstract e testi di riferimento)

 

  • Giovedì 1 febbraio, Palazzo Filomarino, ore 16

Guglielmo Tamburrini (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Remo Bodei (Università della California, Los Angeles – Istituto italiano per gli studi storici)

Etica e intelligenze artificiali

 

  • Venerdì 23 febbraio, Palazzo Filomarino, ore 16

Alberto Finzi (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Barbara Henry (Scuola Superiore Sant’Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento, Pisa – Istituto italiano per gli studi storici)

Le nuove frontiere della robotica cognitiva e l’interazione uomo-robot

 

  • Venerdì 16 marzo, Scuola Politecnica e delle scienze di base, ore 16

Luigi  Sauro  (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Maurizio Ferraris (Università degli Studi di Torino – Istituto italiano per gli studi storici)

Razionalità limitata nell’uomo e nella macchina

 

  • Venerdì 13 aprile, Palazzo Filomarino, ore 16

Anna Corazza  (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Gino Roncaglia  (Università della Tuscia – Istituto italiano per gli studi storici)

Lasciamo parlare i dati: riflessioni sull’apprendimento automatico e i big data

 

  • Maggioin corso di definizione – Scuola Politecnica e delle scienze di base

Piero Andrea Bonatti (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione)

Giovanni Buttarelli  (Garante europeo della protezione dei dati – Parlamento europeo)

Internet, Intelligenza artificiale e tutela della privacy

 

 

Info: 081/5517159 – 5512390 – segreteria@iiss.it – Gli uditori esterni possono inviare richiesta di partecipazione allegando il curriculum vitae.